Ipnosi e sport - seconda parte

Applicazioni dell’ipnosi con gli atleti

 

Scritto da: Dott.ssa Gladys Bounous - Psicologa psicoterapeuta

Cell: 3472734495 

Email: Gladys.bounous@bskilled.it

Sito Internet: www.bskilled.it

 

Nella pratica con gli atleti, posti in uno stato di trance ipnotica, riusciamo ad:

  • evocare alcune fenomenologie (comportamenti manifesti), che vanno oltre il controllo volontario della persona;
  • controllare alcuni parametri del sistema nervoso autonomo, che per definizione sono fuori dal controllo volontario del soggetto.

Vediamo alcuni esempi pratici in cui le tecniche ipnotiche diventano un aiuto per gli atleti:

  • riuscire a rallentare il battito cardiaco 
  • riuscire ad aumentare la percezione sensoriale (iperestesia ipnotica);
  • riuscire ad anestetizzare o monitorare la percezione del dolore (analgesia o anestesia ipnotica);
  • riuscire a modificare la termoregolazione corporea;
  • riuscire ad addormentarsi a comando e dilatare la percezione del tempo dedicato al riposo (contrazione o dilazione del tempo)
  • riuscire a ridurre il focus attentivo;
  • riuscire a dissociare la propria mente dalle sensazioni fisiche (dissociazione ipnotica);
  • sapersi portare velocemente in uno stato simile a quello precedentemente sperimentato in una situazione di flow (regressione ipnotica);
  • focalizzare i propri obiettivi e avere chiari in mente i passaggi necessari per una buona prestazione (progressione ipnotica);

Adesso prova a chiederti: “Sarei in grado di fare queste cose, in questo momento, cioè in uno stato di normale veglia?”

 

Bibliografia

● Kosslyn, Ganis, Thompson (2001), Neural foundation of imagery, Nature Reviews Neuroscience

● Liggett DR, Hamada S., 1993. Enhancing the visualization of gymnasts. American Journal of Clinical Hypnosis, Jan;35(3):190-7

● Frester R., 1985. L’allenamento ideomotorio, Rivista di cultura sportiva, 1:7.

● Lazar, Kerr, Wasserman (2005), Meditation experience is associated with increased cortical thickness, Neuroreport

● Lasar, Bush, Golub (200), Functional brain mapping of the relaxation response and meditation, Neuroreport

● Tart (2001), Meditation, some kind of self-hypnosis? APA

● Brown, Forte (1983), Phenomenological differences among self-hypnosis, mindfullness meditiation and imaging.

● Morgan W (2002), Hypnosis in sport and exercise psychology, in Exploring sport and Exercise Psychology, American Psychological Association

● Hull CL (1933), Hypnosis and suggestibility, New York: Appleton-Century-Crofts

● Hanin YL (1978) A study of anxiety in sport, in WF Straub (ed), Sport Psychology: ana analysis of athelte behaviour, Ithaca, NY Mouvement

● Barber TX (1966), The effects of hypnosis and suggestions on strenght and endurance: a critical review of research studies, British Journal of Social and Clinical Psychology

● Taylor J, Gerson A (1992), A conceptual model of the effects of imagery administration, in Taylor, Horovitz and Balague (1993)

● Taylor, Horovitz, Balague (1993), The use of hypnosis in applied sport psychology, The Sport Psychologist

● Ligget (2000), Enanching imagery through hypnosis: a performance aid for athletes, American Journal of Clinical Hypnosis

 


Testo a cura della Dott.ssa Gladys Bounous

vuoi contattarla? >