La psicologia dello sport e le capacità mentali nell'attività natatoria

A cura della dott.ssa Marina Gerin Birsa - Psicologa dello Sport 

Mobile +39 347-9347685

E-mail: info@psymedisport.com

Sito web: www.psymedisport.com

 

La psicologia applicata allo sport del nuoto ha come scopo l'incremento delle prestazioni durante le gare.

Il programma della dott.ssa Gerin Birsa prevede due obiettivi operativi:

  • Incremento della consapevolezza delle proprie capacità mentali implicate nello sport del nuoto.
  • Analisi del gesto motorio, intesa non solo come analisi esclusivamente tecnica, ma anche esperienziale, emotiva e cognitiva.

Ai fini dello screening dell’atleta vengono somministrati uno o più test, cioè strumenti diagnostici che permettono di conoscere l'autovalutazione del nuotatore.

Quelli più utilizzati dalla dott.sa Gerin Birsa sono:

  • Questionario sulle abilità mentali (QuAM)
  • Test of Attentional and Interpersonal Style (TAIS).

In seguito, si struttura ad hoc il programma di intervento, centrato sia sulle prestazioni sportive, che sulle correzioni, nonché sullo studio dei tempi ottenuti durante le gare effettuate.

Il lavoro viene solitamente svolto con appuntamenti settimanali o quindicinali o tramite ritiri di 3-4 giorni, dove si lavora in gruppo sulle singole abilità mentali.

 

Leggi l’articolo con i dettagli.

 


Testo a cura della Dott.ssa Marina Gerin Birsa

vuoi contattarla? >


Scrivi commento

Commenti: 0