Come scegliere lo sport adatto al carattere del bambino

A cura della dott.ssa Marina Gerin Birsa - Psicologa dello Sport 

Mobile +39 347-9347685

E-mail: info@psymedisport.com

Sito web: www.psymedisport.com

 

Non è difficile scegliere la disciplina ideale per un bambino. Basta puntare su quella che potenzia le sue doti naturali. E ne corregge i tratti spigolosi.

 

I piccoli che praticano uno sport, conferma l’Organizzazione Mondiale per la Sanità, crescono meglio non solo dal punto di vista del fisico: hanno maggiore autostima e facilità nelle relazioni sociali.

 

Come scegliere, quindi, la disciplina più adatta a tuo figlio?

«Non è sempre facile capirlo» risponde Marina Gerin Birsa, psicologa sportiva e responsabile di Psymedisport, società che forma allenatori e atleti.

 

«Bisogna, prima di tutto, mettere da parte le aspettative di mamma e papà, perché spesso indirizzano il figlio verso lo sport che conoscono meglio o la palestra vicino a casa».

 

«Meglio osservare il suo carattere e cogliere le potenzialità del piccolo» aggiunge Carlo Napolitano, pediatra e autore di “Lo sport che fa bene al tuo bambino” (ed. Sperling). «E poi fargli provare tante diverse attività, per capire quale lo diverte di più e risponde alle sue esigenze, anche psicologiche».

 

Ecco i consigli dei nostri esperti :

 

1) Bambino timido e non gioca con gli altri

 

2) Pigro e poco reattivo

 

3) Saputello ed egocentrico

 

4) Riflessivo e strategico

 

5) Audace e un po’ spericolato

 

Buon “avvicinamento allo sport”!



Testo a cura della Dott.ssa Marina Gerin Birsa

vuoi contattarla? >


Scrivi commento

Commenti: 0