La psicoterapia ipnotica per "vincere" i limiti dello sport

A cura del dott. Massimo Masserini - Psicologo clinico - Pedagogista - Psicologo dello sport

Tel./fax 035 215860:

Cell: +39 335 5835433

E-mail: m.masserini@sospsicologo.eu

Sito web: www.sospsicologo.eu

 

L’accettazione dei propri limiti è una convinzione fondamentale in tutta la vita di Milton H. Erickson.

Questo vale a partire proprio dalla sua condizione di invalidità, alla quale non si arreso mai, anzi:  è riuscito a considerarla un vantaggio: la poliomelite e la paralisi totale l’hanno aiutato a diventare un attento osservatore delle persone e del contesto.

Partendo da questo esempio di vita, ho iniziato le mie ricerche, per cercare di aiutare gli atleti ad iniziare il loro percorso di cambiamento, proprio a partire dall’accettazione dei propri limiti. Accettazione vuole dire base di partenza per costruire un percorso, di cui né io, come psicologo, né l’atleta conosciamo l’evoluzione.

La base, le fondamenta, per erigere un nuovo modo di pensare, che potrebbe portare ad un miglioramento fisico e psichico.

Il  mio obiettivo non è quello di risolvere il problema o la difficoltà portata dall’atleta, ma aiutarlo a trovare i modi più utili e costruttivi di funzionamento del suo pensiero.

Ritengo pertanto fondamentale il ruolo della Psicoterapia Ipnotica Neo-Ericksoniana.

 

Il percorso parte Psicologia dello sport e dalla Psicoterapia Ipnotica Neo-Ericksoniana, alle quali ho avvicinato due discipline sportive, che possono aiutare gli atleti di qualsiasi disciplina a diventare più “forti”, “determinati” e “consapevoli”, dei loro limiti e come superarli: intendo gli sport da combattimento e gli sport velici, che, a mio avviso, racchiudono quella capacità di affrontare l’avversario e la “paura” ogni volta diversa (Sé stesso, l’altro, la natura) e permettono a chiunque di “superare” i propri limiti, nella piena consapevolezza di poterli accettare.

Ho infine elaborato un nuovo concetto che riunisce la Psicologia dello sport, il mental traning, la Psicoterapia Ipnotica Neo-Ericksoniana, gli sport da combattimento e gli sport veloci:

 

MINDFULLPOWER, attingendo il pensiero dalla Minfulness alla cui base c’è il concetto della piena consapevolezza e dell’accettazione non giudicante del proprio pensiero.

 

La MINDFULLPOWER è pertanto la piena consapevolezza non giudicante dei propri limiti e della piena forza “in potenza”, come direbbe Aristotele, della propria mente.

 

MINDFULLPOWER: “ACCETTARE I LIMITI PER VINCERE SEMPRE


Testo a cura del Dott. Massimo Masserini

vuoi contattarlo? >


Scrivi commento

Commenti: 0