IMAGERY NELLO SPORT

A cura del Dott. Alessandro Ledda - Specializzazione: Psicologia dello sport

Cell: +39 3314374923

Email: a.ledda81@gmail.com

 

L’imagery, ovvero il processo di visualizzazione, è uno degli aspetti più importanti nei programmi di preparazione mentale degli atleti. E’ una tecnica che consiste nel rappresentare un’esperienza nella propria mente attraverso il sistema sensoriale (visivo, uditivo, olfattivo, tattile e cinestetico).

Mediante l’imagery si attivano processi mentali che rendono le scene visualizzate talmente reali da sembrare di viverle in quel momento.

E’ un utilissimo strumento di lavoro per l’apprendimento di nuove abilità fisiche e psichiche: gesti motori, strategie di gara, incremento della motivazione e delle capacità di gestire le emozioni, miglioramento della concentrazione e maggior fiducia in sé stessi.

 

L’imagery diviene una tecnica efficace in quanto permette di inviare al corpo gli input necessari al compimento della prestazione, “vissuta” solo mentalmente.

Gli atleti che praticano la visualizzazione dovrebbero anche immaginare gli obiettivi posti come già raggiunti.

 

Esistono due diverse tipologie di visualizzazione:

  • Interna, quando le immagini vengono viste attraverso i propri sensi;
  • Esterna, quando si vede se stessi mediante un “occhio” esterno.

Gli atleti, con il supporto di un professionista, acquisiscono questa tecnica per poi utilizzarla autonomamente.

La visualizzazione viene infatti utilizzata all’interno di un programma complesso e articolato caratterizzato da diverse fasi che si adattano ai bisogni dell’atleta.


Testo a cura del Dott. Alessandro Ledda

vuoi contattarlo? >


Scrivi commento

Commenti: 0