DUE PAROLE SULLA "PSICOLOGIA DELLO SPORT"

A cura della Dott.ssa Patrizia Multari – Psicologa delle Organizzazioni, dello Sport e del Benessere

Cell: +39 3331959689

Email: patrizia.multari@gmail.it

 

 

Con il termine sport si intende “qualsiasi forma di attività fisica che, attraverso una partecipazione organizzata o non, abbia per obiettivo l’espressione o il miglioramento della condizione fisica e psichica, lo sviluppo delle relazioni sociali o l’ottenimento di risultati in competizioni di tutti i livelli”.

Se lo sport migliora lo stato psicologico dell’individuo, allo stesso modo la psicologia, se applicata in maniera sistematica e appropriata, può contribuire a migliorare l’approccio allo sport da parte del giocatore, dell’appassionato, del tecnico nonché sviluppare una mentalità vincente e sicura da parte dell’atleta.

La Psicologia dello Sport è (a) lo studio dei fattori mentali e psicologici che influenzano e sono influenzati dalla partecipazione e dalla prestazione nello sport, nell'esercizio e nell'attività fisica e (b) la applicazione delle conoscenze acquisite attraverso questo studio che ogni giorno viene effettuato.

La Psicologia dello Sport professionale è interessata a come la partecipazione allo sport, all'esercizio ed all'attività fisica possa accrescere lo sviluppo personale ed il benessere durante l'intero arco della vita.

Lo psicologo dello sport è un professionista, laureato in Psicologia, abilitato e iscritto all’albo A dell’Ordine degli Psicologi, che ha seguito un ulteriore percorso formativo specifico in psicologia dello sport e ulteriori training nell'ambito della psicologia clinica o delle organizzazioni.

 

I ruoli professionali che può assumere dipendono, pertanto, dalla sua formazione e dai suoi interessi. Può essere rivolto allo sviluppo di interventi con allenatori, atleti e gruppi, spaziando dallo sport di alto livello allo sport per tutti, dai bambini, agli adulti e agli anziani. Può lavorare con gli enti locali e le organizzazioni sportive allo sviluppo di politiche di promozione dello sport praticato dai cittadini e nel monitorare sul territorio l'impatto di questi interventi.

 

Attualmente lo Psicologo dello Sport, fornisce la propria consulenza a singoli atleti, a società e federazioni sportive, ad enti pubblici e privati, ad istituzioni con la finalità di perseguire i seguenti obiettivi:

· offrire informazioni sui fattori psicologici dello sport;

· migliorare l'apprendimento dello sport;

· aiutare i giovani a maturare con lo sport;

· preparare un programma di preparazione mentale personalizzato

· effettuare consulenza tecnica;

· utilizzare le dinamiche di gruppo;

· eseguire una valutazione psicodiagnostica;

· mirare al benessere psicofisico di soggetti di ogni fascia di età.

 


Testo a cura della Dott.ssa Patrizia Multari

vuoi contattarla? >