PDS - PSICOLOGI DELLO SPORT - CON TE, FINO IN FONDO.


PDS-PSICOLOGI DELLO SPORT è il portale di riferimento per ogni sportivo interessato al mondo della psicologia dello sport, nonché di tutti quei colleghi che già vi operano o che vogliono formarsi in tale ambito. Il nostro scopo è di diventare il portale di riferimento per gli operatori, ma anche per utenti coinvolti a vario titolo nel mondo dello sport (allenatori, atleti, dirigenti e genitori).

Un riferimento per ogni sportivo interessato alla Psicologia dello Sport.

 

Siamo professionisti del settore, tutti laureati in Psicologia, appassionati del lavoro che svolgiamo e dello Sport in generale.

In questo gruppo, l’utente finale troverà solo persone preparate, capaci di comprendere la mente dell’atleta e di capire e leggere le sue esigenze.

Ciò che ci guida e ci motiva non è il protagonismo, bensì il raggiungimento del benessere psico-fisico dell’atleta; non è il conseguimento della vittoria a tutti i costi, ma la consapevolezza che un atleta sano, dalla mente allenata e preparata, performa meglio di un atleta che sviluppa esclusivamente gli aspetti tecnici e fisici della sua disciplina.



CAMPAGNA ANTIDOPING - PDS PSICOLOGI DELLO SPORT

#NOalDopingSIalMentalTraining




ISCRIVITI A PDS - PSICOLOGI DELLO SPORT


EVENTI

1 e 2 Ottobre 2016 - Università Cà Foscari di Venezia

Presentazione Campagna d’immagine PDS – Psicologi Dello Sport




PDS - PSICOLOGI DELLO SPORT - ARGOMENTI


PSICOLOGI DELLO SPORT - PDS - VIDEO CAMPAGNA 2016


NOTIZIA IN PRIMO PIANO

Requisiti “Scuola di Calcio Élite”

Con il fine di qualificare e valorizzare ulteriormente la ‘Scuola di Calcio’, il Settore Tecnico ed il Settore Giovanile e Scolastico considereranno ulteriori indicatori di qualità.

A tal proposito, le ‘Scuole di Calcio’ potranno essere riconosciute ufficialmente come “Scuola Calcio Élite”, qualora rispondano ai seguenti ulteriori requisiti :

Sviluppo di un progetto formativo continuativo nel corso della stagione sportiva, realizzato attraverso la collaborazione con uno “Psicologo dello Sport” di provata esperienza con specifica qualifica ed iscritto al relativo all’albo professionale, quale esperto dello sviluppo delle relazioni umane.

 


Download
Lo Psicologo dello Sport nei requisiti per una "Scuola Calcio d'Elite"
protocollo_FIGC_scuole_Calcio.pdf
Documento Adobe Acrobat 390.7 KB

ARTICOLI E NEWS

NASCE SUI SOCIAL LA CAMPAGNA ANTI DOPING: "PSYKEMON" - PDS - PSICOLOGI DELLO SPORT

Nasce la campagna PdS - Psicologi Dello Sport contro il doping

L’uso di sostanze dopanti è da sempre uno dei principali nemici dei valori sani della competizione sportiva.

Solo nel 2015 i casi di doping sono stati 558 (dati WADA) coinvolgendo più di 82 paesi e soprattutto l’Italia, facendo registrare ben 72 casi nel solo 2015 che la posizionano in testa a questa poco onorevole classifica.

Proprio per questo motivo, PDS – PSICOLOGI DELLO SPORT si pone oggi l’obiettivo di una sensibilizzazione diffusa sul tema doping e sulle possibili contromisure offerte dalla psicologia dello sport, utilizzando una serie di elementi simbolici rappresentati nei video e nelle fotografie attraverso due mascottes, FOCUS e IMAGERY, inerenti le abilità mentali che vengono incrementate attraverso i percorsi di preparazione mentale.

 

Nasce quindi l'iniziativa denominata “Psykemon”, una linea di personaggi che richiama nel nome il famoso gioco dei Pokemon che tutti noi conosciamo, creata appositamente per divulgare la conoscenza del ruolo dello psicologo dello sport nel caso di interventi antidoping, con l’obiettivo di coinvolgere anche le nuove generazioni.

 

Ogni Psykemon rappresenta una specifica abilità mentale che può essere allenata dai programmi di psicologia sportiva.

I primi due personaggi che inaugureranno le prime fasi della campagna saranno il leone FOCUS , che rappresenta l'incremento ed il potenziamento dell'abilità di prestare attenzione, e la lucertola IMAGERY, che rappresenta la capacità di raffigurarsi mentalmente il gesto motorio prima della sua esecuzione.

 

Le nostre mascotte passeranno di mano in mano a tutti gli atleti/allenatori/professionisti del mondo sportivo che vorranno offrirsi da testimonial per veicolare il messaggio:

 

“No Al Doping, Sì Al Mental Training!”

 

La campagna antidoping inizierà attraverso i social media Facebook e Twitter. I “punti” che serviranno per far sviluppare tutti i personaggi saranno legati ai likes ed alle condivisioni (Facebook), oppure al posizionamento dei trend Twitter #pdspsicologidellosport #noaldoping #sialmentaltraining.   

 

Gli atleti e le squadre che hanno partecipato dal mese di Agosto ad oggi sono:

  • Società canottieri Timavo di Monfalcone (GO)
  • A.S.D. Rambla calcio a 5 femminile Vigodarzere (PD)
  • Femal Flag Football team Ranzide Trieste (TS)
  • ASAR basket Romans (GO)
  • Atletica s.martino coop casarsa
  • Team Aldo moro Paluzza
  • Gruppo sportivo Corpo forestale dello Stato.
  • A3 triathlon. Mazzorana Sport.
  • Canoa Club Ferrara (Ccf)
  • Michele Piattella (corsa),
  • Matteo Manferdini (Gymnasium Karate Club)
  • Valentina Sassoli (volley per Pallavolo Voghiera)
  • Sara Pezzutto (nuoto per UISP Nuoto Cordenons) 

Per informazioni o per partecipare alla campagna: info@pdspsicologidellosport.it

leggi di più

LA DIPENDENZA DALLO SPORT – II parte

A cura della Dott.ssa Monica Monaco – Psicologa dello Sport e dello Spettacolo

Cell: +39 3384571702

Email: fitnessformind@gmail.com

 

 

Quali sono le caratteristiche di un “dipendente da sport”?

Possono essere isolate “quattro spie” della dipendenza dall’esercizio fisico (TAB 1) e ne basta una soltanto per potersi definire “dipendente”.

 

1.    Funzionamento alterato (in almeno due aree tra le seguenti):

 Psicologico 

 - Es.: incapacità a concentrarsi su un’attività a causa del pensiero ricorrente all’esercizio fisico

 Sociale o lavorativo

-  Es.: problemi sociali, familiari o lavorativi connessi alla pratica sportiva

 Fisico

- Es.: sovrallenamento o allenamento, nonostante infortuni o parere medico contrario

Comportamentale

- Es.: comportamento sportivo inflessibile, stereotipato o mirato all’auto-punizione

 

2.    Sintomi di astinenza:

Ad esempio: desiderio persistente e tentativo infruttuoso di controllare o ridurre l’attività fisica praticata; disagio fisico o psicologico in relazione alla riduzione o cessazione delle abitudini di allenamento

 

3.    Caratteristiche tipiche dei soggetti dipendenti:

-  tolleranza (aumentare graduale della quantità di esercizi)

-  eccesso di attività fisica

-  allenamento solitario

-  inganno (mentire in merito all’attività fisica)

-  motivazioni ossessive che guidano l’attività sportiva (es. prestazione, controllo umore, controllo sonno, autostima, controllo peso, controllo immagine corporea)

 

4.    Presenza di disturbi alimentari o di comportamenti di controllo alimentare (diete e assunzione integratori)

leggi di più